Tutte le patologie trattate

Contatti

Hai domande o vuoi prenotare una visita?

Home/Varicocele
Scopri i sintomi e i trattamenti del varicocele con il Dottor Roberto Castellucci, esperto in urologia. Prenota una consulenza oggi stesso.

Che cosa è il Varicocele?

Il varicocele è un’anomala dilatazione e tortuosità delle vene spermatiche interne contenute nel plesso pampiniforme, gavacciolo di vasi fondamentale nella vascolarizzazione del testicolo. È una patologia comune tra gli adolescenti e può contribuire in modo significativo al rischio di subfertilità in età adulta, anche se circa l’85% degli uomini con varicocele è riuscito ad avere figli.

Qual è la probabilità di soffrire di varicocele?

La prevalenza di varicoceli diagnosticati clinicamente negli adolescenti è compresa tra l’8% e il 16%, simile ai tassi di prevalenza che negli adulti è del 15%. Pertanto, si presume che gli adolescenti identificati con un varicocele siano gli stessi identificati come adulti, poiché il varicocele non si risolve spontaneamente.

La maggior parte dei varicoceli compare dopo il 10° anno di età, la restante parte durante la pubertà. Il varicocele insorge prevalentemente al lato sinistro, anche se il varicocele destro nei ragazzi è in aumento. Mentre negli adulti è riportata la bilateralità dal 15% al 50% dei casi.

Perché insorge il varicocele?

La fisio-patologia del varicocele è probabilmente multifattoriale. Si ritiene che i fattori principali siano:

  • l’aumento della pressione venosa nella vena renale di sinistra
  • la comparsa di anastomosi venose collaterali
  • l’incompetenza valvolare della vena spermatica interna sinistra alla sua giunzione con la vena renale sinistra
  • compressione della vena renale sinistra tra l’aorta e l’arteria mesenterica superiore (“fenomeno dello schiaccianoci”)

I fattori genetici possono contribuire al rischio di sviluppare la patologia: la probabilità di insorgenza del varicocele è da quattro a otto volte più elevata tra i parenti di primo grado affetti da tale patologia. Inoltre un habitus alto e magro (basso indice di massa corporea [BMI]) è associato a varicocele.

La progressione del varicocele può essere correlata a reflusso venoso spermatico facilitato dalle manovre che causano un aumento della pressione intraddominale.

Come si cura il varicocele?

L’osservazione rimane l’approccio principale fino a quando non è presente un’indicazione chirurgica. Le principali indicazioni per l’intervento chirurgico sono la presenza di un significativo varicocele a sinistra o un varicocele bilaterale con ipotrofia testicolare, la presenza di dolore o di anomalie nell’analisi del seme.

L’approccio può essere chirurgico con una chirurgia open o laparoscopica oppure un approccio mininvasivo mediante la sclerotizzazione o la trombizzazione del plesso venoso interessato con l’ausilio della radiologia interventistica.